Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza_rif. Offerte di transazione 
 Pres. MDC FVG, R.G. Englaro: gli indennizzi forfettari proposti ai Soci-Risparmiatori sono irricevibili ancorchè fuorvianti!!


Il Pres. del Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G (MDC FVG), R.G. Englaro, ribadisce: non possiamo condividere una proposta come quella offerta dalle due Banche, che nega la possibilità di rivolgere la richiesta di risarcimento agli amministratori, ai sindaci e soprattutto alle società di revisione che, insieme a Consob e Banca d’Italia, avevano l’obbligo del controllo e della corretta certificazione dei bilanci!!.

Oltremodo, le due Banche non intendono procedere ad alcun distinguo tra le varie e diversificate posizioni dei singoli Soci Rispamiatori, non tenendo in alcuna considerazione le disparate violazioni
ravvisate, da tempo contestate.

Per quanto riguarda il parere ai nostri Associati e ai Rispamiatori coinvolti, la risposta da dare alle due Banche è NO, anche a rischio di rimetterci la “manciata di fagioli” proposta!.

Riteniamo infatti che, non solo per un fatto di Giustizia ma anche di orgoglio e volontà di cambiamento, le persone che hanno ingannato oltre 165mila Rispamiatori ( circa 75.000 azionisti VB e 94.000 azionisti BPVi.), riducendo i loro risparmi a cenere, dovranno pagare con il carcere e con i propri beni!!!.
  

Gli Azionisti potranno manifestare il proprio interesse all’offerta fino al 15 marzo 2017 (per BPVi l’adesione è aperta fino al 22 marzo).
Peraltro, ognuno ha naturalmente il diritto di ritenersi soddisfatto della proposta che, stando all’offerta, verrà trasmessa ad ogni singolo azionista (in allegato i relativi regolamenti).

Il Movimento Difesa del Cittadino F.V.G  (MDC FVG) terrà come sempre informati i propri Associati-Rispamiatori sul prosieguo della propria azione collettiva in quanto, per ciò che ci riguarda, continueremo nella pretesa risarcitoria mediante la costituzione di parte civile nei procedimenti penali che verranno avviati dalle Procure della Repubblica di Roma e Vicenza.

Da ultimo, per quanto attiene il paventato parallelo Protocollo di Conciliazion
dedicato ai casi economicamente svantaggiati,
 si avvisano i Soci Risparmiatori che non appena riceveranno le proposte risarcitorie da una delle dueBanche 
potranno rivolgersi agli sportelli di 
MDC per un'approfondimento della propria posizione al fine di valutare l'assistenza e l'azione di tutela e difesa dei diritti lesi in tutte le sedi opportune.


Il Centro Giuridico del Movimento Difesa del Cittadino F.V.G.,  con il proprio Resp.le delle Azioni Collettive, Avv. S. Calvetti
dopo aver preso visione delle condizioni/regolamenti delle offerte di transazione presentate dai due Istituti bancari veneti, 
rileva innanzitutto la diversità di forma e di sostanza tra l’offerta di Banca Popolare di Vicenza e quella di Veneto Banca!.

Quella di Popolare di Vicenza, infatti, è apparentemente definita in euro 9,00 ad azione, mentre quella di Veneto Banca pone una percentuale del 15% con un calcolo diversificato, comprensibile probabilmente solo ad esperti matematici ovvero ad organizzatori di “giochi” dai fini che non abbiamo il timore di definire non solo opachi, ma addirittura ingannevoli.

Come avveniva nel passato, quando “l’associazione” degli amministratori, dei funzionari della banca e dei responsabili di filiale, con “azioni a tappeto” rastrellava i conti correnti dei Soci, trasformandoli in investimenti risultati truffe, da oggi assisteremo alla medesima combinazione di illeciti con la collaborazione associativa dei più “svegli e furbi” dipendenti delle due Banche, che da predatori riusciranno a far sottoscrivere ai più (80% degli azionisti) quei documenti che consentiranno agli amministratori imputati e con essi ai sindaci, ai revisori, a Consob e a Banca d’Italia, in pratica a tutto il sistema responsabile del dissesto finanziario, di essere assolti definitivamente senza pagare alcunché!!.

Da tener presente che le due Banche, come tipico proprio comportamento di sempre, si riservano il diritto di revocare l’offerta anche dopo l’adesione eventuale degli Azionisti a cui la stessa verrà effettuata.
Quest’ultimo aspetto ci lascia perplessi e quanto mai severi nel giudizio negativo di entrambe le banche, poiché dimostra l’assoluta mancanza di trasparenza e soprattutto la volontà di non modificare il comportamento truffaldino della passata gestione amministrativa e commerciale!.

In allegato:

 MDC FVG resta a disposizione di tutti gli Utenti del FVG per assistenza. Per info scrivere a >>     azionicollettiveQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..it';document.getElementById('cloak25b8d46008aeadaeae771c65e463d589').innerHTML += ''+addy_text25b8d46008aeadaeae771c65e463d589+'<\/a>';    -  Tel 0432 490.180 r.a.  - Cell. 335 5830536