Da MDC rassicurazioni ai Risparmiatori sull'efficacia dell'azione collettiva vs Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca

Pres. MDC FVG, R.G. Englaro: Noi crediamo fermamente in un 2017 nel nome della Giustizia e deirisultati risarcitori auspicati!!

“Il Pres. del Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G (MDC FVG), R.G. Englaro, precisa:

Dopo circa un anno e mezzo di quasi quotidiani interventi giudiziali a tutela dei giusti diritti risarcitori dei Rispamiatori friulani e veneti, una parte dei quali nostri associati- assistiti suriportati, possiamo sintetizzare, che quanto ritenevamo possibile per ottenere la restituzione di quanto da essi investito a livello di risparmio, si va sempre più concretizzando!.

A differenza, infatti, delle quattro banche (Etruria, Ferrara, Chieti e Marche) che hanno subìto la liquidazione coatta e, quindi, per gli Azionisti – Risparmiatori vi è stata l’impossibilità di recuperare il proprio diritto risarcitorio nei confronti del soggetto principalmente responsabile, le due Banche Venete sono state salvate e ricapitalizzate e, su richiesta della BCE, nei primi mesi del 2017,verrano effettuati ulteriori versamenti da parte del socio Fondo Atlante, così da metterle entrambe in

definitiva sicurezza per la prosecuzione delle attività creditizie.
La nostra azione collettiva “giudiziaria” potrà, dunque, proseguire come da obiettivi originari, non solo nei confronti dei Revisori, della Banca d’Italia e della Consob, ma anche delle Banche oggi fortificate!!.

Abbiamo atteso, come promesso, che venisse avanzata da Fondo Atlante la proposta di conciliazione per valutarla e decidere.
Ritenevamo, peraltro, che la proposta non sarebbe stata certamente di soddisfazione e, a tal proposito, vorrei ricordare come per la famosa perdita sugli investimenti dei bond argentina, sia gli obbligazionisti che gli azionisti, che non hanno accettato la proposta del 12%, hanno poi ottenuto un ristoro, per gli obbligazionisti addirittura del 150%!.

Altrettanto, ricordo, come il fallimento della più importante Banca americana Lehman Brothers abbia alla fine consentito agli azionisti di recuperare, ad oggi, il 65% delle perdite!.

Siamo sempre più convinti che la natura di Risparmiatori dei nostri associati ci consentirà di agire ad oltranza nei confronti di Banca d’Italia, Consob e delle Società di revisione, che hanno, senza alcun dubbio, i capitali, anche attraverso le rispettive polizze assicurative, per risarcire i danni conseguenti alla loro mancanza di controllo sulle attività svolte, sui dati contabili e sui risultati di bilancio.

E’ indubbio, infatti, che i propri risparmi dovevano ritenersi sicuri proprio in presenza di quegli Enti e Società preposte alla sorveglianza delle attività di credito e delle corrette risultanze di bilancio!!.
Le Procure della Repubblica di Roma e Vicenza sono in procinto di depositare gli atti istruttori che daranno l’evidenza di quanto sopra riferito e denunciato, così da ottenere, da parte nostra, le prove e il diritto al risarcimento del danno!!!.

Al di là del valore simbolico di un'eventuale condanna dei soggetti imputati, come potranno essere davvero risarcite le vittime di BPVi e VB?
In conseguenza della condanna dei rispettivi ex manager imputati, infatti, gli Istituti di Credito dovranno risarcire i Rispamiatori!!

Ribadiamo l'importanza, ancor'oggi, della costituzione di parte civile tutt'altro che simbolica; è indispensabile inserirsi nella fase istruttoria in qualità di parti offese, collaborando con gli Organi inquirenti , ed in seguito costituirsi parti civili!!
In questo modo si avrà titolo per chiamare a rispondere dei danni la Banca per gli illeciti commessi dagli amministratori, dai sindaci che non hanno svolto il loro compito di controllo interno, dalle società di revisione che hanno avallato le false rappresentazioni patrimoniali giungendo a certificare i bilanci fasulli e così inducendo i Risparmiatori a confidare sulla tranquillità del loro investimento!!

Quanto al risarcimento? Certamente la sentenza di condanna degli imputati e dei predetti responsabili civili oltre a prevedere la pena detentiva per i primi, determina la condanna al risarcimento dei secondi, liquidando in tutto o in parte il danno subito mediante provvisionale.

E nel caso di liquidazione parziale e, quindi, provvisoria il Risparmiatore potrà rivolgersi al Giudice Civile per il completo risarcimento a lui spettante!!.
Oltremodo, la sentenza penale fà stato nel giudizio civile con la conseguenza che il Giudice Civile dovrà semplicemente quantificare il danno e quindi limitare così il suo intervento!.

Noi crediamo fermamente in un 2017 nel nome della Giustizia e dei risultati risarcitori auspicati!!.

 

MDC FVG resta a disposizione di tutti i Risparmiatori del FVG per assistenza e consulenza. Per info scrivere a >> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel 0432 490.180 r.a. - Cell. 335 5830536