Ct. MDC FVG_Richiesta a MEF proroga data di scadenza di presentazione domande accesso al FIR_
Rif. Rallentamento attività di ricevimento Rispamiatori per provvedimenti Regione Fvg da emergenza epidemiologica –
Rif.  Mancata ricezione documentazione bancaria da Task Force Intesa Sanpaolo per il 50% delle pratiche istruite dal mese di Ottobre '19 al mese di Gennaio '19  
      

    

La Segreteria del Movimento Difesa del Cittadino FVG,  ai sensi dell’art. 2 p.(c) del proprio Statuto, che comprende anche la tutela e la difesa dei diritti e degli interessi individuali e collettivi dei Consumatori ed Utenti, allorquando agiscano quali Risparmiatori ed Investitori che acquistino o comunque fruiscano di prodotti e servizi bancari, creditizi e finanziari, venerdi 28 Feb. u.s.,  su incarico dei propri associati-assistiti “nella veste di ex-soci azionisti delle Popolari Venete”, ha notificato formale istanza al Sottosegretario all'Economia con delega al FIR On.le Alessio Mattia Villarosa e p.c. alla CONSAP Segreteria Tecnica Serv. FIR, per poter ricevere da codesti Enti  adeguato supporto-sostegno e graditi chiarimenti di merito, con specifico riferimento ai provvedimenti assunti dal Governo congiuntamente con la Regione Friuli Venezia Giulia, per ostacolare la diffusione del virus asiatico, i cui effetti stanno limitando considerevolmente l'afflusso dei Risparmiatori “per il 90% anziani over settantenni” presso i nostri Sportelli,rendendo più lente e difficili le procedure per l’accesso al Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR).

Oltremodo, con Pec dd. 18/02/2020, MDC FVG ha rimarcato la difficoltà oggettiva di ricevere, nei tempi previsti, la documentazione da Banca Intesa San Paolo, con un'attesa media di ca. 80/85 gg. per acquisirla ( il 50% delle pratiche istruite dal mese di Ottobre '19 al mese di Gennaio '19 restano incomplete!) e, in questi giorni, dobbiamo aggiungere che, le limitazioni alla libertà di movimento e di assembramento hanno ulteriormente rallentato le attività di presentazione delle domande (sic!).  Alla luce di un tanto, si rende necessario creare le condizioni affinché tutti i Risparmiatori interessati possano presentare la domanda.

Tutto ciò esplicitato, il Movimento Difesa del Cittadino FVG ha sottoposto al MEF le seguenti istanze perseguibili e praticabili:

- disporsi, con effetto immediato, la semplificazione della procedura prevedendo che, qualora i dati bancari relativi ad azioni ed obbligazioni dovessero rimanere incompleti o incongrui, la Consap avvierà un'interazione diretta con l'Istituto Intesa Sanpaolo al fine di semplificare gli adempimenti burocratici ai singoli richiedenti;
- estendersi le semplificazioni procedurali anche per le pratiche del II° binario;
- disporsi contestualmente la proroga di 30 giorni del termine di presentazione delle domande al FIR per il I° binario.                                                                                                     
Da ultimo, con istanza dd. 18/09/2019, MDC FVG ha rivolto istanza dei propri associati – a tutt'oggi priva di alcuna risposta scritta - relativamente alla possibilità di elevare la percentuale di indennizzo FIR al 40% (considerata l'applicazione sul valore d'acquisto delle azioni e non sull'ultima certificazione al '13) nonché l'elevazione del massimo indennizzo a 200mila euri [( non è dato di sapere, a tutt'oggi, lo stato dell'arte delle trattative con la DG COMP UE, atteso che le richieste di acceso agli atti al MEF sono state rigettate dalla Resp.le per la prevenzione della corruzione e trasparenza, per effetto della tutela di interessi pubblici di cui all'art. 5 bis co. 1 lett. d) D.Lgs. 33/2013 e ss. mm. stante la verosimile possibilità che da una loro divulgazione possa derivare una lesione alla correttezza  delle relazioni internazionali!)].                                                                                   
Il g. 04 u.s., il Sottosegretario On. Villarosa, dopo averci rassicurato che le disposizioni della Legge di Bilancio 2020 non incidono sui requisiti per accedere al I° binario "csd. istanza semplificata-agevolata", ha confermato ufficialmente di aver impegnato il proprio Dicastero a consentire il riconoscimento dell' anticipo del 40% sugli indennizzi spettanti ai richiedenti nonchè a semplificare ulteriormente la procedura di accesso per coloro che rientrano nella procedura di tipo arbitrale, ancorchè ad avanzare richiesta alla Consap di inserire sul Portale una quarta schermata nella procedura di "I° binario", consentendo al richiedente di completare il deposito della domanda di indennizzo anche in assenza della documentazione di Banca Intesa, a condizione di allegare, in quest'ultima schermata "aggiuntiva", un documento probatorio della richiesta inoltrata all'Istituto bancario stesso ( vedasi modulo predisposto dalle Filiali ISP con timbro per ricevuta, già sottoscritto dalla maggioranza dei nostri Associati-assistiti e/o notificato dalla ns. Segreteria alla Task Force ISP)!  
                                
Sulla scorta di quanto sin qui rappresentato, la scrivente Segreteria si riserva ulteriori iniziative per perseguire le richieste dei propri Assistiti.

Vedasi ( clicca qui) >>  [ Vademecum requisiti domanda al FIR ]      [ Rassegna Stampa Popolari Venete  I° Bimestre 2020 ]

 PER EVENTUALI QUESITI  POTRETE CONTATTARCI ALLO SPORTELLO ASSISTENZA Azionisti Pop. Venete:
scrivendo a: assistenza-azionisti-pop-Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
   Uff.  0432 490180 r.a. - 0432 545255 dir.
Mob. 335 5830536 – 338 2086200 – 347 8624225