SOPPRESSIONE SPIAGGIA LIBERA DI LIGNANO PINETA-LIGNANO RIVIERA ED ELIMINAZIONE DEGLI SPAZI AD USO GRATUITO

Movimento Difesa del Cittadino FVG: presentata oggi INTERPELLANZA INDIFFERIBILE ED URGENTE a Consiglio e Giunta reg.le F.V.G. per Mancata normativa a percentuale di costa da destinare a libero uso a favore della collettività in alternanza con le aree date in concessione

La Segreteria reg.le di MDC FVG APS, preso atto della manifesta indisponibilità degli Amministratori degli Enti locali “Comune e Regione Fvg” ad avviare un confronto sulle questioni dirimenti, e che l'Amm.ne del Comune di Lignano non ha inteso individuare, a Pineta e Riviera, un corretto equilibrio tra le aree concesse a soggetti privati e gli arenili liberamente fruibili (sic!), comportando molti disagi ed imbarazzi ai Turisti, Operatori, lavoratori e cittadini lignanesi ( peraltro, i proprietari di seconde case, i quali pagando una esosa IMU, non hanno avuto la possibilità di acquistare
posti spiaggia a prezzi agevolati e non hanno usufruito di alcuna riduzione dell'imposta nonostante per un periodo sia stato limitato l'uso delle stesse!),

Posto che la scelta della totale inaccessibilità, del divieto di fruizione e godimento scelti dall'Amministrazione comunale, in dispregio e in danno sia degli Esercenti frontisti e di zona quanto dei Cittadini/utenti costretti a non frequentare la spiaggia libera e gratuita, i quali si sono visti sviati verso i lidi a pagamento, risulta gravosa, lesiva, intollerabile ed “assolutamente CONTRARIA all’interesse dei Cittadini, dei consumatori, degli esercizi commerciali di zona, privati di tutta quella clientela che NON TRANSITERA’ piu’ in quell’area”, avanza alle SS.LL. la richiesta di programmazione e destinazione dei tratti dell'arenile di Lignano Pineta e Lignano Riviera a spiaggia libera quale omologazione, quantomeno paritaria, alla condizione esistente e già riservata nel litorale di Sabbiadoro pari a cinque aree di spiagge libere, che dovrà essere oggetto di confronto e mediazione.
Sotto tale profilo si deve anche stigmatizzare come la stessa Regione Friuli Venezia Giulia risulti una delle poche regioni in Italia a non essere intervenuta, nell’esercizio della sua potestà normativa, a tutela delle c.d. spiagge libere non avendo mai individuato espressamente la percentuale di costa da destinare a libero uso a favore della collettività possibilmente in alternanza con le aree date in concessione(come ad esempio fatto, tra le altre, da Puglia, Sardegna e Lazio con percentuali destinate a spiaggia libera superiori al 50%), rendendosi pertanto quantomai doveroso un intervento anche in tal senso.
I principi di tutela della concorrenza e libertà di stabilimento, inoltre, sanciti dal diritto europeo “sentenza della Corte di giustizia Ue del luglio 2016” non trovano riscontro in codesta realtà turistica giacchè vi sono tre Concessionari soci in Lisagest, le cui gestioni “ultra decennali” possono favorire “cartello” e, de facto, “monopolio” in contrasto con la delibera UE: «L’autorizzazione è rilasciata per una duratalimitata adeguata e non può prevedere la procedura di rinnovo automatico».A partire dal Tar del Veneto e da quello della Campania, ci sono già sentenze chiarissime: proroghe come quella prevista dal Decreto Rilancio, che si rifà a quanto disposto dall'Art. 1 co. 682 e ss., Lg. n.145 d. 30/12/2018,non si possono applicare contro leggi e sentenze europee».
Tutto ciò considerato, Il Movimento Difesa del Cittadino FVG, per conto e nell'interesse dei propri associati-assistiti, nonchè per delega dell'Associazione Operatori Lignano, ha notificato in data odierna,allegata in file pdf, l'interpellanza alla Giunta ed al Consiglio Regionale del F.V.G. per comprendere se - ed in che termini – vi sia la volontà politica di ricercare con ogni strumento, anche normativo, eventualmente in concerto con l'Amministrazione comunale di Lignano, una soluzione praticabile per contemperare le istanze e le ragioni degli Operatori di Lignano Pineta e Riviera ancorchè dei Cittadini residenti, domiciliati e vacanzieri volta al raggiungimento -nel Comune di Lignano- con specifico riferimento alle località Pineta e Riviera, di un corretto equilibrio tra le aree concesse a soggetti privati e gli arenili liberamentefruibili nell’interesse della collettività e di tutti gli Operatori di Lignano.
Gli allegati del corredo fotografico e video in files pdf + mp4 sono scaricabili al seguente link: https://drive.google.com/drive/folders/1cEGWUgJNESb4N_lhdmYdovd59v9KOakv?usp=sharing

All./c.s.