Diamanti da investimento, Movimento Difesa del Cittadino Fvg (MDC FVG): IDB fallita e le conseguenze per i Risparmiatori

 

La Segreteria reg.le del Movimento Difesa del Cittadino F.V.G. ha appreso la brutta notizia per quei Risparmiatori danneggiati dallo scandalo diamanti da investimento che attendevano ancora un risarcimento. 

Intermarket Diamond Business Spa (I.D.B. Spa) è fallita. Il Tribunale di Milano, con sentenza n. 41/2019 del 10.1.19 ha dichiarato il fallimento della società Intermarket Diamond Business Spa (I.D.B. Spa), società che, come noto, era già stata pesantemente sanzionata dall’AGCM insieme agli Istituti di Credito Banco B.P.M. Spa e Unicredit, tramite i quali aveva venduto diamanti da investimento ai risparmiatori.

Per il Resp.le del settore Risparmio di MDC FVG, Agostino Atzori, a seconda dei passi già compiuti dai Risparmiatori coinvolti fino ad oggi si configurano due prospettive. 

Per coloro i quali sono ancora fermi alla sola richiesta stragiudiziale di composizione della controversia, si continuerà ad insistere nel tentativo di soluzione nei confronti del solo Istituto di Credito: in caso di impercorribilità di soluzione transattiva, si procederà con un’azione civile. 

Per i risparmiatori per i quali risulta già pendente causa civile, il fallimento di I.D.B. Spa comporterà, invece, l’interruzione della causa attualmente pendente e la necessità di una riassunzione nei soli confronti dell’Istituto di Credito coinvolto.

In entrambi i casi, però, sarà necessario intraprendere preventivi giudizi di rivendicazione della proprietà delle pietre preziose per i soli risparmiatori che non ne hanno il possesso, avendo, all’epoca dell’investimento, deciso di lasciare le stesse in custodia presso la società fallita.

MDC FVG, dunque, nel rilevare il pesante aggravio di difficoltà e l’inevitabile aumento dei tempi di recupero delle somme versate dai risparmiatori, auspica una collaborazione verso la restituzione dei capitali investiti in diamanti anche da parte di Banco B.P.M. Spa, unico Istituto di Credito finora rimasto lontano dalle posizioni tenute dalle altre banche coinvolte nella vicenda.

Il Movimento Difesa del Cittadino FVG proseguirà, quindi, la battaglia fino a quando tutti i suoi aderenti, che inconsapevolmente hanno investito i risparmi in un acquisto pericolosissimo e rischiosissimo, saranno risarciti.

Agostino Atzori, Resp.le del settore Risparmio di MDC FVG, rimarca che l'associazione ha ribadito la richiesta di “rimborso integrale del capitale investito, così come avviene per i clienti di Unicredit e di Intesa Sanpaolo, pur rappresentando la propria disponibilità a valutare le singole proposte in contraddittorio con Banco B.P.M. Spa, qualora i risparmiatori vogliano tentare la conciliazione proposta, liberi di proseguire nelle azioni legali già intraprese nel caso che la proposta di BPM risulti per loro insoddisfacente!.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi allo Sportello dedicato per  consulenza e/o assistenza diretta Telef. 0432/490.180 r.a.   cell. 347 862.42.25 -  335 58.30.536

Gli interessati possono scrivere sul Portale www.mdc.fvg.it o inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.