MODALITÀ DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI DEL FONDO INDENNIZZO RISPARMIATORI (FIR) IN APPLICAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DI CUI ALL’ARTICOLO 1, COMMI DA 493 A 507, DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2018, N.145.

                                    

E' stato predisposto e firmato il g.10/5/'19 il I° decreto attuativo Fir, cioè il decreto ministeriale che rende operativo il Fondo per il rimborso dei Risparmiatori coinvolti nelle crisi bancarie. 

Consap renderà operativa, entro 20 giorni dalla pubblicazione del decreto, una piattaforma informatica" con "informazioni chiare e complete circa le modalità di presentazione della domanda e gli adempimenti necessari". La commissione tecnica disporrà i pagamenti "con la massima celerità".

Nel caso di Risparmiatori «sotto soglia» se sono persone fisiche, la violazione è considerata massiva e il requisito automatico in quanto il presupposto è che la vendita dei titoli non abbia tenuto conto dei profili di rischio. Si attende infine il via libera dell’Antitrust sulla possibilità di alzare da 100mila a 200mila euro il tetto di patrimonio mobiliare “finanziario”.

Al seguente link troverete copia Pdf del decreto surichiamato e schema riassuntivo a margine, dei vari casi in cui si ha diritto al rimborso. Si parla di «vendita o collocamento di azioni o altri titoli senza l’osservanza dei presidi informativi o valutativi idonei ad assicurare la consapevolezza e l’adeguatezza dell’acquirente al profilo di rischio». Presenti anche le operazioni cosiddette “baciate“. 


Il Movimento Difesa del Cittadino FVG ha già istituito lo Sportello dedicato agli ex soci delle Popolari Venete per istruire le domande presso la sede regionale di Viale Tricesimo 123 a Udine e mettendo a disposizione dei Risparmiatori una casella mail dedicata per tutte le info necessarie:

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

e/o chiamando: Uff. 0432 490.180 r.a. Cell. 335/ 5830.536 - Cell. 347 8624.225