OPS Intesa Sanpaolo – UBI Banca
MDC FVG: troppe lamentele pervenute dai piccoli azionisti circa la correttezza e la completezza delle informazioni fornite agli sportelli_MDC presenterà un esposto alla Consob

Ultimi dettagli per rimborsi FIR
MDC FVG: in data odierna ricevuto comunicazione dal Sottosegretario al MEF Alessio Villarosa con cui ha confermato tempi e svolgimento dei lavori conformi alle prescrizioni normative, con prossimo avvio dei primi bonifici ai Risparmiatori!
_______________________________________________________________

Nella settimana decisiva per il destino delle due banche, siamo sempre più preoccupati da quanto sta avvenendo nell’ambito dell’offerta pubblica di acquisto e scambio volontaria totalitaria avviata da Intesa Sanpaolo sulle azioni di UBI Banca. Un’ importante operazione di mercato che cambierà per sempre il volto del sistema bancario italiano si sta trasformando in una guerra senza esclusione di colpi in cui a farne le spese rischia di essere, come sempre, la trasparenza e la corretta informazione dei piccoli azionisti!

Il Resp.le del settore Risparmio di MDC FVG, Agostino Atzori, ricorda come l‘Offerta Pubblica di Scambio (OPS) promossa da Intesa Sanpaolo sulle azioni di Ubi Banca preveda un concambio di 17 azioni Intesa per ogni 10 azioni Ubi portate in adesione entro il 28 luglio 2020 ed un corrispettivo in denaro pari a 0,57 euro per azione.

Martedì scorso (21 luglio) la Consob ha approvato il supplemento al Prospetto informativo (Documento di registrazione, Nota informativa e Nota di sintesi) per i Risparmiatori resosi necessario a seguito dell’incremento del corrispettivo dell’offerta da parte di Intesa e del provvedimento con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha autorizzato l’operazione finalizzata all’acquisizione del controllo esclusivo di UBI Banca.

Nonostante la grande attenzione del mercato e delle autorità su questa importante iniziativa che vede coinvolti migliaia di Risparmiatori, per il Movimento Difesa del Cittadino la trasparenza ed il diritto all’adeguata e completa informazione rischia di restare al palo, soprattutto nel casi dei piccoli azionisti che si recano nelle filiali per avere notizie, dati e ragguagli certi sull’OPS per decidere l’adesione o meno.

Proprio al fine di garantire ai Consumatori in possesso delle azioni UBI informazioni certe ed appropriate a tutela della loro consapevolezza e libertà di scelta, il Movimento Difesa del Cittadino chiederà alla Consob un intervento deciso in termini di vigilanza, anche alla luce di lamentele pervenute circa la correttezza e la completezza delle informazioni fornite allo sportello che l’associazione sottoporrà alla Commissione in un dettagliato esposto!.

Per assistenza ed info scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
________________________________________________________________

Nei gg. 07 e 15 uu.ss., la Segreteria reg.le del Movimento Difesa del Cittadino ha inoltrato due istanze al Sottosegretario all'Economia con delega al FIR, On.le Alessio Mattia Villarosa, per rivolgergli ulteriore richiesta di chiarimenti e delucidazioni  nel merito del riordino di tutte le domande e dell'attuazione del Piano di Riparto, con un preciso richiamo alle tempistiche  "ritenute da molti Risparmiatori sfiduciati non credibili ancorchè praticabili, in quanto molto dubitosi e preoccupati di poter ricevere l'intero indennizzo (non solo un anticipo del 40% del 30% complessivo) in tempi ragionevoli, ossia entro il prossimo autunno!" 

Nella giornata odierna il Sottosegretario ha comunicato alla ns. associazione, per il tramite della propria Segreteria MEF, che la Commissione Tecnica per il Fir (Fondo indennizzo risparmiatori) ha deliberato l'esito dell'esame delle prime pratiche di indennizzo, sottolineando che "con l'Agenzia delle Entrate attendiamo l'esito dei test sul tracciato informatico per la verifica del requisito di reddito".

"E' giusto effettuare dei test per esaminare la correttezza delle analisi ed evitare ogni genere di errore pregiudizievole per i risparmiatori". Una volta conclusa questa fase, "presumibilmente entro la giornata di domani, avvieremo immediatamente il riscontro formale ed ufficiale" ha precisato.

"Il Dipartimento del Tesoro sta definendo con la Ragioneria Generale dello Stato gli ultimi dettagli dell'altra procedura informatica che riguarda la modalita' di invio massivo dei bonifici individuali a favore dei Risparmiatori".

Lo stesso On. Villarosa ha sottolineato quindi che le attivita' avanzeranno progressivamente, quindi una volta avviati anche i primi bonifici ad ogni delibera seguiranno le successive formalita' ed i bonifici individuali: "definiti questi ultimi dettagli le attivita' avanzeranno con i suddetti automatismi fino all'ultima pratica caricata sul portale. Mi reputo particolarmente soddisfatto del corretto svolgimento dei lavori e del risultato conseguito fino ad ora"!.    

il Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G.,
resta a disposizione di tutti i Risparmiatori per assistenza
Per info scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e/o chiamare: Uff. 0432 490.180 r.a. Cell. 335/ 5830.536 - Cell. 347 8624.225