Vaccinazioni in calo

Movimento Difesa Cittadino del F.V.G. "MDC FVG": appello ai Cittadini del F.V.G. ad aderire alla petizione per chiedere obbligo a scuola

Link >> https://www.change.org/p/vaccinazioni-obbligatorie-nelle-comunit%C3%A0-scolastiche?recruiter=398415180

 

Il Resp.le del settore Salute e Sanità di MDC FVG, Dino Durì, evidenzia: anche MDC FVG sostiene la richiesta che i vaccini diventino obbligatori per l’accesso alle strutture scolastiche come avviene in altri paesi per garantire ai nostri figli un futuro migliore!!: è quanto contenuto nella petizione online lanciata su change.org che ha già raccolto oltre 18 mila adesioni.

Si punta in questo modo i riflettori su un fenomeno già denunciato dalle istituzioni sanitarie: il calo preoccupante della percentuale di vaccinazioni.

In Italia “la copertura vaccinale è al limite della soglia di sicurezza”, ha detto nei giorni scorsi l’Istituto superiore di sanità!!!.

I dati dell’Istituto Superiore di Sanità pubblicati dal Ministero della Salute indicano, infatti, un tasso di vaccinazioni al di sotto degli obiettivi minimi previsti dal precedente piano: scendono, infatti, al di sotto del 95% le vaccinazioni per poliomielite, tetano, difterite ed epatite B e la percentuale scende ulteriormente per le vaccinazioni contro il morbillo, la parotite e la rosolia che raggiunge una copertura dell’86%.

Il Presidente di MDC FVG, Raimondo G. Englaro, rimarca che la petizione online è rivolta al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin affinchè le vaccinazioni siano obbligatorie nelle comunità scolastiche per poter invertire la tendenza. E anche l’ipotesi di non far iscrivere a scuola i bambini non vaccinati (come avveniva prima) proposta dalla stessa petizione, deve essere recepita!!!!

Si legge nella petizione, lanciata dalla mamma di una neonata che si è ammalata di pertosse: “I danni provocati dalla diffusione di informazioni tendenziose da parte delle associazioni antivax stanno trasformando la nostra comunità: sono riapparse malattie che si credevano debellate, sono morti neonati e immunodepressi che non potevano usufruire della copertura vaccinale e si sono diffusi atteggiamenti irresponsabili nei confronti dei nostri figli. Costoro stanno diffondendo informazioni smentite dall’OMS e da diverse ricerche scientifiche, stanno defraudando i genitori instillando la paura del complotto e stanno generando effetti a catena catastrofici nelle comunità scolastiche.

È ora di intervenire. Perché la loro libertà finisce dove inizia la nostra. La nostra libertà di crescere figli sani e di inserirli in comunità scolastiche sicure”.

Invitiamo quanti sono stati coinvolti a rivolgersi  per la consulenza e assistenza diretta c/o le nostre sedi contattando i seguenti recapiti:

Udine  Telef. 0432/490.180 r.a.   cell. 347 862.42.25 -  335 58.30.536   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.