Arriva il bonus per ritardi inferiori a un’ora sulle Frecce di Trenitalia. Dal primo marzo su tutti i Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca sarà riconosciuto un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto per ritardi in arrivo compresi fra 30 minuti e 59 minuti. Il bonus non sarà in denaro ed è relativo, spiega Trenitalia, “al singolo treno arrivato in ritardo”. Dell’arrivo del bonus informa una nota di Trenitalia. La richiesta può essere avanzata trascorsi 3 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi successivi.

Il bonus è pari al 25% del prezzo del biglietto e sarà riconosciuto in caso di ritardo del treno fra mezz’ora e 59 minuti. La nuova disciplina riguarda tutti i viaggi effettuati a partire dal 1° marzo 2015 su Frecciarossa, Frecciargento e FrecciabiancaLa richiesta può essere avanzata trascorsi 3 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi successivi.  Ci sono però alcune limitazioni: il viaggiatore “ha diritto unicamente ad un bonus relativo al singolo treno arrivato in ritardo; non è invece prevista la possibilità di ottenere l’importo dovuto in denaro”. Il bonus è nominativo ed è valido per l’acquisto, entro 12 mesi dal giorno in cui si è verificato il ritardo del treno e senza diritto al resto, di un nuovo titolo di viaggio.

Scrive Trenitalia: “Il bonus, frutto della sempre maggiore attenzione che Trenitalia dedica alla propria clientela, amplia i diritti dei viaggiatori previsti dalle attuali normative comunitarie che prevedono la concessione di un’indennità soltanto in caso di ritardi uguali o superiori ai 60 minuti”. L’azienda si era impegnata a ridurre i tempi degli indennizzi a favore dei passeggeri entro marzo 2015 dopo l’intervento dell’Antitrust dello scorso novembre (che fra l’altro aveva deciso una multa da un milione di euro per le sanzioni applicate ai viaggiatori per una serie di fattispecie definite “mancanza di biglietto”) che però prevedeva anche l’introduzione di un “biglietto globale misto”, proposto dal vettore attraverso i propri sistemi di vendita al posto di quello a più tratte, in modo da garantire al passeggero sia il bonus di rimborso sull’intero importo pagato sia la prosecuzione del viaggio in caso di ritardo dovuto a perdita di coincidenza.

Il bonus potrà essere richiesto a qualsiasi biglietteria Trenitalia, all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto; sul sito trenitalia.com, solo per i biglietti ticketless acquistati on-line; al Call Center  o inviando un’e-mail a rimborsi@trenitalia.it (indicando il codice identificativo di prenotazione – PNR), solo per i biglietti acquistati con carta di credito tramite il Call Center o il sito trenitalia.com.

Ultime notizie

Movimento Difesa del Cittadino – Friuli Venezia Giulia valuta in maniera estremamente negativa il tentativo da parte di Sparkasse di…

Continua a leggere

Gentilissima/o Associata/o e Simpatizzante, Ti chiediamo la Tua collaborazione per partecipare a un sondaggio promosso insieme alla Banca d’Italia. Attraverso…

Continua a leggere

Premesso che, i ns. Legali sono intervenuti nei giudizi di responsabilità promossi avanti al Tribunale di Venezia nei confronti di…

Continua a leggere
Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito