Il Pres. Reg.le di MDC FVG Englaro: “in F.V.G. oltre il 90% dei Comuni ignorano le norme della legge n. 244/07!”

(Disponibile anche in PDF)

“La Cassazione conferma che i Cittadini hanno dei diritti e non sono bancomat da spremere a piacimento da Comuni incapaci di gestire l’emergenza rifiuti”. Questo il parere del Movimento Difesa del Cittadino che esulta dopo la Sentenza della Suprema Corte che ha condannato il Comune di Napoli a riconoscere ad un contribuente la riduzione della Tassa rifiuti (Tarsu) del 40% a causa dell’assenza del servizio di raccolta e spaiamento avvenuta durante una delle tante crisi del servizio.

Gli ermellini, in particolare, hanno respinto la tesi del Comune perché completamente incentrata su un requisito – «quello di ‘non prevedibilità’ e ‘non prevenibilità’ dell’evento costituito dalla protratta disfunzione» – che secondo i giudici è estraneo alla fattispecie. La riduzione della tassa dunque è legittima perché il Cittadino o l’Azienda non possono pagare un servizio che non hanno o che, peggio, provoca anche danni a livello di salute e simili.

“Una decisione storica che stabilisce un importante principio di civiltà ed apre la strada alle richieste di riduzione e rimborso di quanto pagato dai Cittadini per un servizio che non c’è o non risponda a precisi livelli di qualità che pure gli Enti sono tenuti ad indicare ai Consumatori” ha rimarcato anche il Presidente reg.le di MDC F.V.G. Raimondo G. Englaro.

E proprio sulla mancata indicazione di specifici livelli qualitativi per i servizi pubblici, quali la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, il Movimento Difesa del Cittadino punta il dito contro i tanti Comuni rei di non aver dato attuazione a quanto stabilito dall’art. 2 comma 461 della legge n. 244/07 in materia di carte della qualità dei servizi pubblici. Documenti essenziali per i Cittadini ed obbligatori nei casi di appalti che devono illustrare gli standard di qualità e di quantità relativi alle prestazioni erogate dagli Enti o dalle società cui sono appaltati i servizi.

Una situazione paradossale per il Movimento Difesa del Cittadino, in particolare per il Pres. Reg.le di MDC FVG, R.G.Englaro, con oltre il 90% di Comuni fuori legge in F.V.G., e che ha spinto l’Associazione di consumatori a depositare un esposto all’Autorità Nazionale Anticorruzione al fine di individuare e sanzionare dirigenti ed amministratori locali che fingono di ignorare le norme ( vedasi per solo uso interno “non producibili a Terzi” le copie pdf dell’atto notificato all’ANAC e le lettere notificate il 31/5/2014 e 26/9/2014 all’ANCI F.V.G. “senza seguito alcuno” (sic!).

Le sedi del Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G. raccoglieranno le segnalazioni dei Cittadini che negli anni hanno pagato un surplus illegittimo sulla tassa dei rifiuti e chiederanno i rimborsi agli Enti locali”.

il Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G., resta a disposizione di tutti i Cittadini per assistenza. Per info scrivere a: sos@mdc.fvg.it e/o chiamare:
Uff. 0432 490.180 r.a. Cell. 335/ 5830.536 – Cell. 347 8624.225

Ultime notizie

Movimento Difesa del Cittadino – Friuli Venezia Giulia valuta in maniera estremamente negativa il tentativo da parte di Sparkasse di…

Continua a leggere

Gentilissima/o Associata/o e Simpatizzante, Ti chiediamo la Tua collaborazione per partecipare a un sondaggio promosso insieme alla Banca d’Italia. Attraverso…

Continua a leggere

Premesso che, i ns. Legali sono intervenuti nei giudizi di responsabilità promossi avanti al Tribunale di Venezia nei confronti di…

Continua a leggere
Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito