Si informa che, in questi giorni, il Parlamento si appresta a convertire in legge il “decreto crescita” che, fra l’altro contiene la radicale modifica della legge di bilancio sul FIR introducendo il sistema del doppio binario che prevede un indennizzo forfettario per chi è sotto i 35.000 euro di reddito o i 100.000 euro di patrimonio sociale ed una forma di arbitrato per gli altri; per tutti, esclusi gli obbligazionisti che hanno percentuali differenti ( 95%), la somma che lo stato erogherà è del 30% del valore di acquisto; il Resp. Unità di Business 3 CONSAP, in data 11 u.s., ha confermato, alla scrivente che le modalità operative di accesso al FIR saranno rese note entro 20 giorni dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ( 12/06/’19) del decreto ministeriale n. 8911/2019.
(qui per allegato pdf)

nonchè il Direttore Generale del Fondo Interbancario Tutela Depiositi (FITD), con specifico riferimento al Fondo di Solidarietà – Integrazione di indennizzi forfettari_Comunicato FITD (24/05/2019) in applicazione Disposizioni di cui all’Art. 1, co.506, LG. 145 del 30.12.2018, ha confermato, in data 12 u.s., che la previsione di apertura dei termini per la presentazione delle istanze di integrazione da parte degli aventi diritto ” Obbligazionisti subordinati” avverrà entro il corrente mese di Giugno.

Da ultimo, Vi significhiamo che, recentemente, alcuni Giornali hanno ripreso l’interrogatorio dell’imprenditore Luigi Morato e dell’ex consigliere d’amministrazione della Banca Popolare di Vicenza, Giuseppe Zigliotto, assieme alle altre testimonianze inducendo alcuni redattori a porssi alcuni interrogativi ” BpVi, non erano baciate? Saranno state operazioni affettuose….Mentre si sente già odore di prescrizione…..”; a tal proposito, è palese che i PM hanno scontato un proprio deficit di inesperienza nella trattazione di questa delicata questione!

Ma i fatti di Falso in Bilancio segnatamente riferito al patrimonio di vigilanza sfalsato dalle Baciate e quindi i reati di Aggiotaggio e Falso in prospetto e per concludere la Bancarotta finiranno per portare ineluttabilmente a condanna gli Imputati compreso i Vertici apicali di BPVi !!!.
La Prescrizione invocata da parte di alcuni Media è lo spauracchio volto a demotivare i Risparmiatori rimasti ad attendere le sorti dei propri risparmi così da allontanarli oltremodo dall’avanzar istanze di risarcimento….!!!.

Nell’attesa di poterVi aggiornare -a breve- al riguardo, restando a disposizione, Vi porgiamo fraterni saluti.

p. La Segreteria reg.le MDC FVG
( R.G. Englaro – A. Atzori)

Ultime notizie

Movimento Difesa del Cittadino – Friuli Venezia Giulia valuta in maniera estremamente negativa il tentativo da parte di Sparkasse di…

Continua a leggere

Gentilissima/o Associata/o e Simpatizzante, Ti chiediamo la Tua collaborazione per partecipare a un sondaggio promosso insieme alla Banca d’Italia. Attraverso…

Continua a leggere

Premesso che, i ns. Legali sono intervenuti nei giudizi di responsabilità promossi avanti al Tribunale di Venezia nei confronti di…

Continua a leggere
Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito