La Commissione Europea ha inflitto una multa di quasi 15 milioni di euro ad un broker con sede nel Regno Unito, per aver infranto le regole Antitrust europee facilitando diversi cartelli allo scopo di manipolare i tassi di interesse dello Yen per i derivati.

Già a dicembre 2013 Bruxelles aveva irrogato una maxi sanzione (di oltre 2 miliardi di euro) a 5 grandi Banche per lo stesso motivo.

Il Commissario europeo Antitrust Margrethe Vestager ha commentato:

“La decisione di oggi di multare il broker ICAP manda un segnale forte sul fatto che sostenere le compagnie nei loro cartelli ha delle conseguenze pesanti. Rimarca, inoltre, il successo dell’operazione antitrust, ma non la file dei nostri sforzi contro le pratiche anticoncorrenziali nei mercati finanziari”.

Ultime notizie

Movimento Difesa del Cittadino – Friuli Venezia Giulia valuta in maniera estremamente negativa il tentativo da parte di Sparkasse di…

Continua a leggere

Gentilissima/o Associata/o e Simpatizzante, Ti chiediamo la Tua collaborazione per partecipare a un sondaggio promosso insieme alla Banca d’Italia. Attraverso…

Continua a leggere

Premesso che, i ns. Legali sono intervenuti nei giudizi di responsabilità promossi avanti al Tribunale di Venezia nei confronti di…

Continua a leggere
Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito