Quanto costa riparare agli errori giudiziari? Nel 2014 lo Stato italiano ha speso 35 milioni e 255mila euro per riparare ad ingiuste detenzioni ed errori giudiziari, ovvero il 41,3% in più rispetto al 2013 (995 le domande liquidate contro le 757 domande del 2013). È quanto fa sapere il Viceministro della Giustizia Costa che ricorda anche che in 22 anni, dal 1992 al 2014, l’ammontare complessivo delle spese per riparazioni è di 580 milioni 715 mila 939 euro. Complessivamente, sono 23.226 le liquidazioni effettuate.

“Sono numeri – commenta Costa – che devono far riflettere. Si tratta di persone che si sono viste private della libertà personale ingiustamente e per le quali lo Stato ha riconosciuto l’errore, disponendo il pagamento di una somma a titolo di riparazione. Non limitiamoci al mero dato statistico: dietro ciascuno di questi numeri c’è una storia personale, ci sono trepidazioni, ansie, che un assegno, anche di migliaia di euro, non può cancellare. Fin tanto che ci sarà anche un solo caso di carcerazione ingiusta, illegittima o ingiustificata, dovremo batterci con forza: la civiltà giuridica di un Paese si misura anche, e soprattutto, da questi indicatori”.

Ma di fronte a queste sentenze ingiuste, paga solo lo Stato? si chiede il Viceministro della Giustizia. “Purtroppo, nella maggior parte dei casi, pare proprio di sì, perché manca un automatismo che determini la trasmissione della sentenza che riconosce la riparazione per ingiusta detenzione agli organi che debbono valutare la sussistenza dell’azione disciplinare, come accade nel caso della legge Pinto. Questa lacuna – conclude – va colmata”.

Qual è la città che spende di più? Nel 2014 spicca Catanzaro con 6 milioni 260 mila euro andati a 146 persone, seguono Palermo e Napoli, che hanno speso rispettivamente un totale annuo di 4 milioni 477 mila euro e 4 milioni 249 mila euro. Roma, invece, ha prodotto 90 fascicoli per 3 milioni 201 mila euro.

Ma il 2014 registra un incremento record dei pagamenti anche per i casi di errore giudiziario: si è passati dai 4.640 euro del 2013 (4 casi), al milione 658 mila euro andato lo scorso anno a 17 persone. È stata infatti disposta una liquidazione per oltre 1 milione di euro a Catania; il resto è andato a 12 persone presso il Distretto di Corte d’appello di Brescia, 2 a Perugia e una rispettivamente a Milano e Catanzaro. Dal 1991 al 2014, per gli errori giudiziari sono stati liquidati 31 milioni 895 mila 353 euro.

Ultime notizie

Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito