#FirmeRai. Così si chiama la campagna lanciata ieri dal Pres. della Commissione di Vigilanza RAI per chiedere che venga presto approvato il nuovo Contratto di Servizio elaborato e proposto dalla stessa commissione.

Scaduto oramai da due anni, il nuovo contratto è in una fase di stallo, osteggiato dall’azienda di Stato perché ritenuto troppo oneroso.

Il nuovo testo prevede, tra l’altro, che “sono esentati dal pagamento del canone i detentori di apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni televisive che non ricevono il segnale”.

Inoltre, si impegna la TV di Stato, poi, nelle fasce orarie in cui sono presenti programmi per minori a “evitare pubblicità che veicolano una rappresentazione stereotipata del ruolo delle donne e degli uomini e della sfera sessuale in generale”, ad evitare “la pubblicità in favore di bevande superalcoliche e alcoliche”, e quella “diretta o indiretta al gioco d’azzardo” intimando altresì il “rispetto della dignità della persona e alla non discriminazione”.

Ultime notizie

Movimento Difesa del Cittadino – Friuli Venezia Giulia valuta in maniera estremamente negativa il tentativo da parte di Sparkasse di…

Continua a leggere

Gentilissima/o Associata/o e Simpatizzante, Ti chiediamo la Tua collaborazione per partecipare a un sondaggio promosso insieme alla Banca d’Italia. Attraverso…

Continua a leggere

Premesso che, i ns. Legali sono intervenuti nei giudizi di responsabilità promossi avanti al Tribunale di Venezia nei confronti di…

Continua a leggere
Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito