L’Osservatorio Prezzi del Movimento Difesa del Cittadino FVG ( MDC FVG),
dalla disamina dei dati Istat diffusi oggi, rileva che, a marzo l’inflazione scende al 7,7% su base annua ma questo rallentamento non si vede sul carrello della spesa. Secondo i dati preliminari sull’inflazione di marzo, la crescita dei prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona rimane infatti al 12,7% mentre l’inflazione su prodotti alimentari e bevande analcoliche è al 13,2%. (vedasi grafico in calce)
Tali indicatori rimarcano il permanere di un caro vita su base annua da 2.850 euro a Famiglia, giacchè il ribasso dell’inflazione è dovuto unicamente alla discesa delle tariffe di luce e gas sul mercato tutelato e su quello libero, ma per tutti gli altri prodotti siamo ancora in presenza di una emergenza prezzi! L’inflazione al 7,7% equivale ad una maggiore spesa pari a +2.150 euro annui per la Famiglia “tipo” che sale a +2.850 per un nucleo con due figli, e per le festività pasquali il settore alimentare registra infatti rincari medi del 13,0% che equivalgono ad una maggiore spesa pari a +995 euro annui per una Famiglia con due figli. Chi si metterà in viaggio durante la Pasqua dovrà invece fare i conti con aumenti medi del 6% per i servizi relativi ai trasporti.

Il Segretario MDC FVG, Dino Durì, precisa: Le Famiglie stanno spendendo di più per acquistare sempre meno, e la prova palese giunge dagli alimentari, comparto dove le vendite a gennaio precipitano del -4,4% in volume a fronte di un aumento in valore del 7,5% Numeri che attestano l’esigenza di un cambio di rotta sul fronte dei listini al dettaglio, con il Governo che deve adottare misure specifiche per calmierare i prezzi e tutelare il potere d’acquisto dei Consumatori, che si stà comprimendo mese dopo mese!!.
Dobbiamo rimarcare che, dall’ultima indagine a campione effettuata all’esterno di alcuni Supermercati del F.V.G., le rinunce che il caro prezzi porta nei comportamenti di spesa e consumo delle Famiglie la riduzione del consumo di carne e pesce, pari al -16,5% (settori in cui si nota anche uno spostamento verso il consumo di tagli e qualità meno costosi e meno pregiati); la riduzione del consumo di frutta e verdura (che riguarda il 25,75% dei Cittadini); oltre che la ricerca sempre più assidua di offerte, sconti, acquisti di prodotti prossimi alla scadenza (abitudine adottata dal 52% dei Cittadini), acquisti presso discount!
Il Pres. MDC FVG, R.G. Englaro, sottolinea: per il 13% delle Famiglie il reddito non basta a coprire le spese primarie, per il 43% è appena sufficiente. Il 22% verrebbe messa in crisi da una spesa imprevista. Famiglie in equilibrio precario, le più fragili sono quelle giovani, con figli piccoli e chi si prende cura di persone non autosufficienti
Ci sono poi alcune famiglie che presentano situazioni di maggiore fragilità. Sono le persone giovani-adulte che vivono da sole, le famiglie numerose con figli, quelle che si prendono cura di persone non autosufficienti.
Le persone adulte che vivono da sole hanno problemi legati spesso a contratti di lavoro temporanei e sottopagati, con un reddito inadeguato rispetto al costo della vita. Le Famiglie numerose e con figli piccoli sono potenzialmente più vulnerabili per le spese elevate legate alla casa e alla presenza di criticità sul fronte lavorativo, nella conciliazione famiglia-lavoro e nell’educazione dei figli. Un altro gruppo fragile è quello delle Famiglie che curano figli e persone non autosufficienti, in casa o meno, che affrontano sia problemi economici che problemi di salute e familiari.

Resta prioritario ed ineludibile che il Parlamento rafforzi i poteri del Garante dei prezzi e della Commissione di allerta rapida sui prezzi, lavorando con le Associazioni dei consumatori per studiare le misure strutturali da intraprendere per calmierare i listini al dettaglio e soprattutto contrastare le speculazioni che ancora oggi si registrano sul fronte dei prezzi!
Ribadiamo la necessità che il Governo inserisca la questione prezzi come priorità della propria agenda, adottando tutte le misure utili a calmierare i listini al dettaglio e tutelare il potere d’acquisto dei Consumatori!

Ct._Dati Istat al 31.03.2023_Emergenza Prezzi + Caro Vita_Osservatorio Prezzi MDC FVG

Ultime notizie

Campagna 5x1000
Hai un problema o hai subito un disservizio?

Segnalaci la tua problematica al telefono o tramite email, oppure scopri la sede più vicina e fissa un appuntamento.
Metteremo a tua disposizione la nostra competenza e professionalità.

Contattaci subito